Il claim è forte e non lascia dubbi: “Eat Original! Unmusk your food” (Mangia originale! Smaschera il tuo cibo).  Altrettanto chiare le finalità: difendere la salute dei consumatori contro il cibo anonimo e della produzione agricola italiana.

Per questo, Coldiretti e Fondazione Campagna Amica a difesa hanno indetto una raccolta di firme fino al prossimo 2 settembre per chiedere all’Unione Europea di estendere a tutti gli alimenti l’obbligo di dichiarare sull’etichetta l’origine del prodotto.

L’iniziativa è a livello europeo e vede impegnati anche Francia, Spagna, Grecia, e Polonia, oltre al nostro Paese, dove anche Gaia, Slow Food e Fondazione Univerde si sono schierate in questa battaglia per la trasparenza e la qualità.

Questo il link https://www.campagnamica.it/2019/09/24/stop-cibo-anonimo-ultimi-giorni/ per trovare l’elenco completo delle piazze in cui si può firmare la petizione.

Categories: NEWS

0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *