Frutto sempre più gettonato nei consumi a livello europeo e italiano, la fragola raggiunge il momento clou per la commercializzazione a San Valentino.

Quest’anno il dato più rilevante dei mercati è la confusione dei prezzi, caratterizzati da un differenziale elevato per il periodo. E, a causa delle temperature in ribasso, si prevede un ulteriore aumento di quest’ultimi.

Analisi per punto vendita

I canali di acquisto sono rappresentati principalmente dalla distribuzione moderna, con i discount in grande crescita. 

ALDI  

                               

AUCHAN

BANCO FRESCO

BASKO

BENNET

CARREFOUR

CONAD

COOP

EUROSPIN

LIDL

Dalle rilevazioni effettuate da Osservatorio Freschissimi in area A1, si distinguono il caso  ALDI, unico punto vendita a proporre fragole di provenienza esclusivamente italiana, e il caso Carrefour, che, al contrario, offre solamente un prodotto spagnolo. 

In che stato è il mercato italiano?

Il mercato italiano offre al consumatore diverse varietà di fragole tra cui scegliere, come la Candonga e la  Rossetta, coltivate nei territori del metapontino. E dalla Basilicata, prima regione produttrice in Italia, arriva sui mercati anche la fragola Gioelita, caratterizzata da un colore acceso e da un sapore ricco.

Nonostante l’impegno dei produttori a fornire sempre un frutto di alta qualità, nella testa dei consumatori il gusto delle fragole è peggiorato negli ultimi anni, con un’ampia discrepanza tra qualità reale e qualità percepita.

Come fare quindi, a diminuire il gap tra realtà e percezione? Partendo dai temi più importanti per il consumatore: gusto, freschezza, salubrità, salvaguardia ambientale

Iniziando dalla distribuzione, che deve fare del suo punto di forza anche una corretta comunicazione, fino alla messa in vendita, esaltando l’acquisto d’impulso in negozio tramite visual merchandising, comunicazione e packaging.

La fragola è, per gli Italiani, uno dei prodotti a più alta soddisfazione gustativa. Ciò significa che il prezzo passa in secondo piano a favore di una qualità maggiore. 

Sono ancora tante le potenzialità di questo settore su cui poter investire.

 

 


0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *