Negli ultimi anni la percezione dei consumatori verso i discount sta cambiando, non venendo più considerato un canale a basso prezzo con una qualità bassa dei prodotti. Secondo un sondaggio condotto da ItaliaFruits, il 60,3% degli Italiani ritiene che la frutta e la verdura presenti nei discount abbiano una qualità uguale o addirittura superiore rispetto a quella dei supermercati.

Ma quali sono i numeri dell’ortofrutta nei discount?

Nel mese di febbraio, l’Osservatorio ha condotto un’indagine prendendo in esame tre pdv presenti a Genova: Ekom, In’s e Penny Market.

Dati totali verdura

 

Dati totali frutta

 

Ekom è la realtà con la maggior estensione assortimentale, pur non avendo prodotti a marchio dell’insegna (MDD). A seguire Penny Market e al terzo posto In’s.

Il reparto dell’ortofrutta di Ekom presenta un livello di servizio più alto rispetto ai competitors, mentre l’In’s è al primo posto per quanto riguarda la modalità espositiva, lineare e ben curata.

Il Penny Market, pur avendo una superficie di vendita ridotta rispetto ai due concorrenti, ha la più alta percentuale di MDD. Il reparto ortofrutta tuttavia, si presenta confusionario nell’esposizione e poco curato.

Per quanto riguarda l’assortimento biologico abbiamo ancora percentuali basse a testimonianza del fatto che ci sia ancora un alto potenziale nel canale discount.

Una nota degna di attenzione è il caso di Ekom. Nel punto vendita è stato ripreso il concetto di mercato a livello espositivo, ricreato lungo un lato del perimetro. I dati evidenziano una percentuale di vendita dello sfuso più alta rispetto al confezionato, ed è particolarmente interessante la vendita di frutta secca sfusa a marchio Life nel canale discount.

I dati raccolti sono disponibili inviando una mail a comunicazione@osservatoriofreschissimi.eu o lasciando un commento all’articolo


0 Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *